Closing time

[With English note at the bottom]

Vedi anche: https://ruggeropellegrin.com/2019/11/03/closing-time-the-remake/

Mezzodí da Ashley,

Sento scrosciar l’usci.

La messicana stanca reca uguali il

secchio e il ghigno, e

guarda te, che sulle spine siedi,

per misurar di colazione il resto.

Oh, come vorrei aver giá finito il

caffé bollente, che lingua

ha poco prima flagellato.

Sarei miglia e miglia

ormai lontana,

concessa a voi l’agognata pausa

e, a me, la calma soave del

non aver

fiato sul collo.

— Opera composta all’ora della chiusura della pasticceria Ashley, famosa nel quartiere per i favolosi donuts, i caffé lunghi bollenti e il rigido orario di fine turno alle ore 12:00 suonate. Fattori destinati a combinarsi infaustamente, per te che ti sei svegliato alle 11:30 e sei lì per fare colazione.

Ruggero, la mia dolce metà, che ha un blog di foto, ha pensato di riprodurre la scena così: https://ruggeropellegrin.com/2019/11/03/closing-time-the-remake/

 

 English

This poem was composed at the closing time of Ashley Donuts, 12:00 PM sharp. It is very difficult to translate an Italian poem in English, I would summarize in this way: “this is what happens when it is closing time and you still have half  liter boiling coffee to drink”

Ruggero, reproduced this scene in his photoblog this way: https://ruggeropellegrin.com/2019/11/03/closing-time-the-remake/

Ruggero’s reproduction:

Closing time photo

Vignetta Ashley2

 

Home